Cerca nel blog

martedì 22 ottobre 2013

Bling Ring


Come vi avevo già accennato in precedenza sono andata a vedere Bling Ring.
Sono andata a vedere Bling Ring e non mi ha convinta affatto.
Attendevo il film con trepidazione perché a me di solito la Coppola piace, il suo modo di indagare sul mal di vivere adolescenziale è sempre affascinante, in più c'era lo scintillante sfondo californiano e i bei vestiti che si possono ammirare sin dal promo, ancora mi sogno la notte la cappa che si vede nella foto sopra.
Però procediamo un po' con ordine per coloro che non sanno di che parlo.
Innanzitutto Bling Ring si ispira a un fatto di cronaca americana.Un gruppo di sette adolescenti e giovani di Calabasas (California) tra l'ottobre del 2008 e l'agosto del 2009 ha svaligiato le case di numerose celebrità, tra queste Paris Hilton, la cui abitazione è stata presa di mira più volte, Rachel Bilson, Orlando Bloom e Miranda Kerr, Brian Austin Green e Megan Fox, Lindsay Lohan

Sofia Coppola si è ispirata ad un articolo scritto sulla rivista Vanity Fair, the suspects wore Louboutins che potete andare a leggere se volete. E onestamente il film a me è sembrato una semplice riproduzione dell'articolo senza nulla aggiungere, visti gli scarsi e poco profondi dialoghi e la ancor più scarsa se non nulla introspezione che è stata fatta sui protagonisti. A parte "voglio avere gli stessi vestiti di Paris Hilton" non si capisce che cosa muove questi teenager assolutamente monodimensionali.
In più segue uno schema che è tipo la cosa più ripetitiva mai vista, questi entrano nelle case delle celebrity con la solita impressionante facilità, rubano tutto il rubabile, scena in macchina con la musica sparata dopo aver fatto il colpo e poi a drogarsi e a bere in discoteca. Alla terza volta che entravano in casa di Paris Hilton mi ero già scocciata, ma sta storia si ripete tale e quale almeno sei-sette volt nel corso del film.
In più a volte avevo l'impressione che ci fossero inserite scene a caso, così giusto per raggiungere i 90 minuti necessari a fare il film, un po' come quando a scuola non sai più che scrivere nel tema e inizi a sparare cazzate.
Tra i lati positivi del film ci sono invece: una buona fotografia, vestiti fantastici, kudos a chiunque sia il costumista del film e una colonna sonora  decisamente non male.
Infine per quanto riguarda il giovane cast direi che se la cavano tutti abbastanza bene, in particolare però spicca Emma Watson che è davvero convincente nell'interpretare quella stronzetta di Nicki.

Vi lascio con una chicca, la casa che si vede in Bling Ring con tanto di cuscinoni con la sua faccia stampata sopra e di discoteca con palo della lap dance incorporato, è davvero casa di Paris Hilton.




14 commenti:

  1. Come sai, a me il film è piaciuto... come dici tu, questi teenager sono monodimensionali e sta proprio lì la bravura di Sofia Coppola, nel presentare sullo schermo la loro assoluta mancanza di motivi e ragioni alla base delle loro azioni... non lo trovo scollato tra una scena e l'altra, ma ammetto che non tutte le parti sono perfette, anzi...
    ah Paris, farebbe di tutto per distinguersi, anche farci ficcanasare tra le sue cose... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dirò ficcanasare in casa di Paris l'ho trovato divertente :)
      Per la monodimensionalità ci può stare quel che dici, però non solo nel compiere i furti in tutto questi ragazzi non hanno qualcosa che li faccia uscire dall'impressione di star guardando un documentario quasi sulle abitudini di questi ragazzi e basta, non so se son riuscita a spiegarmi onestamente xD

      Elimina
  2. la ripetitività credo sia una cosa voluta..
    io comunque non mi sono annoiato. non è un film perfetto, però l'ho trovato parecchio intrigante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. voluta o meno quando mi son resa conto che mancavano un paio di furti ancora credo di aver pensato "Oh no!"

      Elimina
  3. Ciao Kassandra!
    Come avrai capito dal commento alla tua foto instagram, aspettavo con ansia l'uscita in sala di questo film. Non immagini quanto mi sia mandata male per la mia partenza in Thailandia proprio il giorno dell'anteprima del film!
    Poco male: sul volo era già disponibile il film in lingua originale.
    Peccato che non sia riuscita a reggerlo tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse avevamo entrambe aspettative troppo alte visto che lo attendevamo con ansia! Non l'hai neanche finito di guardare?

      Elimina
  4. non lo so se potrebbe piacermi, magari lo cercherò in streaming...

    RispondiElimina
  5. un'autentica delusione alla quale attruibuisco un po' la colpa anche a me stessa medesima...
    avevo delle aspettaticve alte al punto che sarebbe risultato non facilissimo esaudirle...
    certo la coppola sta sprofondando un tantinello...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io avevo aspettative alte a dire il vero, però ecco non credo che sia colpa delle mie aspettative soltanto...

      Elimina
  6. a me non è piaciuto, mi aspettavo molto di più

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vedo che qua avevamo un po' tutte grandi aspettative xD

      Elimina
  7. Oh, no! Avevo appena letto una recensione che invece ne tesseva le lodi.
    A questo punto mi sa che farò come Violet.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io in giro avevo letto solo roba super negativa invece sai? Però volevo troppo andare a vederlo e quindi ci son andata lo stesso xD

      Elimina